arrow-right cart chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up close menu minus play plus search share user email pinterest facebook instagram snapchat tumblr twitter vimeo youtube subscribe dogecoin dwolla forbrugsforeningen litecoin amazon_payments american_express bitcoin cirrus discover fancy interac jcb master paypal stripe visa diners_club dankort maestro trash

La Salute

Che cos'è la Kombucha?

Che cos'è la Kombucha?

by VIVIPOSITIVO Team

A month ago


La Salute

Che cos'è la Kombucha?

by VIVIPOSITIVO Team

A month ago


Che cos'è la Kombucha?

In tutti gli yoga studio di New York ed Amsterdam (se ci capitasse di andare) troveremmo una bottiglietta scura (spesso di vetro) di "kombucha". Qualcosa per sapere se è abbastanza interessante per provarla. 

Qualcosa per la mente. READ ALSOCocktail Detox: 3 ricette di Smoothies per la fine dell'estate

Kombucha:
origini

Le prime notizie di questa bevanda provengono dalla Cina, dove veniva chiamata “elisir della salute immortale” per le sue proprietà digestive. Nei secoli successivi si diffuse anche in Russia e nell’Europa dell’Est.

Il nome sembra derivi da un medico Giapponese di nome Kombu (o Kambu) unito al suffisso “cha” che significa tè in cinese.

In Russia la coltura di kombucha è chiamata chayniy grib che significa “tè del fungo”. Non essendo però un fungo, molto probabilmente questa denominazione deriva dalla strana forma che la coltura di lieviti e batteri assume durante la fermentazione.

Che cos'è la Kombucha?

Kombucha:
cos’è?

La kombucha è prodotta aggiungendo al tè verde o nero una colonia simbiota di batteri e lieviti (chiamata SCOBY). Quest’ultimi si nutrono di zucchero e durante il processo di fermentazione rilasciano acido acetico, alcol etilico e anidride carbonica. 

Ecco perché questa bevanda è frizzante e dolce, anche se alla fine del processo la quantità di zucchero è ridotta, e leggermente alcolica (la gradazione è solitamente di circa 0,5%). 

Che cos'è la Kombucha?

Kombucha:
come si prepara (meglio non in casa)

La produzione casalinga è possibile, anche se è necessaria molta attenzione per l’acquisto delle materie prime utilizzate ed essere certi di conoscere il processo a regola d’arte. Altrimenti, data la ormai vasta produzione commerciale, comprarlo già pronto potrebbe essere un’ottima soluzione.  

Si inizia dalla preparazione del tè (di solito viene utilizzato quello verde per le sue intrinseche proprietà benefiche). Si lascia in infusione 10/15 minuti e si aggiunge lo zucchero. Il contenitore adatto è un barattolo di vetro abbastanza capiente, gli altri materiali non sono adatti (a contatto con il metallo la coltura può morire). Una volta quasi del tutto freddo, viene aggiunta la coltura SCOBY e il barattolo viene coperto con un panno, fissato con un elastico. A questo punto, il barattolo deve essere conservato in un luogo fresco, asciutto e al riparo dal sole per circa 7/12 giorni (il tempo di fermentazione varia). 

Ora che sappiamo che cos'è, possiamo leggerne i benefici. READ MORE: La Kombucha dopo una lezione di Yoga

Related Products

2 Coco Bowl pack + Ebook
translation missing: it.products.general.regular_price
€30,00

2 Coco Bowl pack + Ebook

VIVIPOSITIVO
Colazione | Brunch | Salato nella tua Tropical Bowl

Shopping Bag